Tag
News

Fondi Pallamano Femminile. L’Hc sfiora il colpaccio contro il Messina

Termina senza troppi scossoni per il vertice della graduatoria anche la quarta giornata di ritorno del Girone D del campionato di 2a Divisione femminile: il Veressenze Messina chiude la Regular Season da capolista con una giornata di anticipo, grazie alla vittoria in trasferta con il Fondi.

Il Meta 2 A.S Dilettantistica sconfigge in casa il Pontinia e agguanta le due compagini laziali per la corsa al secondo posto.

Escono a testa alta dalla quarta giornata di campionato le atlete dell’HC Banca Popolare di Fondi, che sabato scorso sono state sconfitte tra le mura di casa malgrado un’ottima prestazione, al termine della quale si sono dovute piegare all’esperienza della compagine siciliana.

Nella prima frazione di gioco iniziavano bene le fondane che si portavano subito in vantaggio con Di Prisco, ma il Messina controbatteva mandando al tiro Truscello che con un’ ottima conclusione segnava l’1-1.

Nei minuti successivi vigeva un sostanziale equilibrio tra le due squadre, ma erano le rossoblù, per l’occasione in casacca rosa, ad andare per prime in vantaggio. Al 12° le avversarie riuscivano per la prima volta a ribaltare il risultato in loro favore, portandosi sul 4-5.

La rete di D’Ambrosio valeva il nuovo pari, ma a quel punto le siciliane mettevano una marcia in più e con un mini-break si portavano sul 5-7.

Inutile il tentativo del Fondi di riavvicinarsi sul 6-7 perché era il Messina ad allungare le distanze e ad arrivare a condurre con il punteggio di 6-10. Al 20° il mister rossoblù si vedeva costretto a chiamare il time-out per bloccare la fuga delle siciliane e dare una strigliata alle sue atlete.

Al ritorno in campo due azioni finalizzate da Conte portavano le padrone di casa sul -3 ma le avversarie non ci stavano a mollare e chiudevano avanti sul 12-14 la prima frazione, con l’ultima rete delle locali messa a segno dalla Manojlovic.

Nella ripresa le fondane tornavano al passo delle siciliane e riuscivano a conquistare il pareggio sul 17-17; il team ospite reagiva ancora e metteva subito a segno due reti portandosi sul 17-19.

A quel punto capitan Capotosto iniziava a trascinare le rossoblù, che arrivavano dapprima sul 20 pari e poi, dopo 18’ della ripresa, a conquistare il vantaggio sul 25-24. Il buon momento delle fondane proseguiva con le padrone di casa che riuscivano ad allungare fino al 27-25 e a mantenere il vantaggio fino al 29-28.

Quando mancavano poco meno di 5’ alla fine, il Messina metteva il turbo ed infliggeva alle giovani fondane un parziale di 5-0, con il quale si riportava in vantaggio e sfilava la vittoria dalle mani delle rossoblù: sulla rete del 29-33 della siciliana Prisa arrivava il fischio finale e i tre punti prendevano così la via dello Stretto.

Questo il commento a fine gara del tecnico fondano, Nikola Manojlovic: “Voglio fare i miei complimenti al Messina per la partita, di gran livello agonistico e combattuta dal primo all’ultimo minuto. Le nostre avversarie hanno chiuso il primo tempo in vantaggio di due reti ma nel corso della frazione di gioco sono state anche quattro sopra, hanno giocato meglio. Le mie ragazze nel primo tempo erano molto emozionate perché hanno visto un pubblico più numeroso e sicuramente la giovane età ha inciso. Nel secondo tempo hanno iniziato a giocare più tranquille e sono andate in vantaggio anche di due goal. Alla fine ha avuto la meglio il Messina con giocatrici più esperte. D’altronde bisogna ascoltare sempre i consigli dell’allenatore, la pallamano non è uno sport individuale ma di squadra, è difficile che vinca un giocatore da solo: ecco, nel finale le mie ragazze hanno peccato un po’ su questo aspetto. Comunque complimenti a tutte le mie ragazze per il carattere messo in campo e per la prestazione fatta. Ancora tantissimi complimenti al Messina per la sportività, è stata una bellissima partita”.

Alle parole del mister Manojlovic segue il commento dell’estremo difensore Alexandra Paval: “la partita contro la capolista Messina è stata veramente difficile e sudata per ognuna di noi per tutti i 60′. Siamo entrate con tanta grinta e determinazione, pronte a mettere in campo il lavoro costante di una lunga settimana. Ci siamo sacrificate l’una per l’altra perché, come dice sempre il mister Nikola, per vincere non servono soltanto muscoli e cervello, ma soprattutto gioco di squadra. Si segna sempre tutti insieme! Siamo uscite dal campo a testa alta, ringraziando il pubblico che ci sostiene sempre, tristi per la sconfitta, ma contente per aver eseguito una bella prestazione. Ora ci aspetta l’ultima partita, sul campo del Pontinia. Un’altra partita difficile, ma siamo pronte a rimetterci in gioco!”.

Ufficio Stampa Hc Banca popolare di Fondi

I Commenti sono chiusi